Punti di vista

No, non è solo Bohemian Rhapsody. E’ che Como ha una fame pazzesca di cose. Ma molto

Lo spiegone lo avevamo già propinato (vostro malgrado) qui:

Turismo, Cultura e piccolezza. Poi in piazza Martinelli vince il cinema (in coda). Fate voi, con calma 

Inutile replicarlo, quindi questo pezzo sarà molto breve, asciutto, nel limite.

Però.

Però, anche stasera ai tripodi del Comune (con un bando che, boh: fatevi una lettura, se vi va, qui) si è opposto l’incredibile successo del cinemino (sia detto con molto affetto e rispetto) di Piazza Martinelli, gestito da quel meraviglioso circolo di sognatori dell’Arci Xanadù (quelli del Gloria: qui).

GALLERY-SFOGLIA

Sicuramente non è l’unico modo. Ma funziona.

Cosa proiettavano? Bohemian Rhapsody. “Ah, allora facile così”. No, ogni proiezione ha replicato lo stesso successo.

Quindi, alla fine, qualcuno (chi non è riuscito a entrare, almeno un centinaio di persone) si è accontentato di guardare dalla strada.

MICROGALLERY-SFOGLIA

Assessore Gentilini (Cultura e Turismo) le cose ci sono, vanno benone, perché non renderle un organico, mastodontico e efficace programmone-calendario?

Il Bando eventi non è stato proprio un successo indimenticabile. Dai, senza cattiveria, siamo sinceri.

Lo abbiamo raccontato, qui:

3, 2, 1. Ecco gli eventi estivi. Carola, il tripode e la sedia blu. Pagellina: bene ma non benissimo 

Marco Galli (assessore, tra l’altro, allo Sport), viceversa, furbissimo&astuto lo ha appena fatto. Ha unito, cucito, messo insieme le cose: manifestazioni storiche e storicizzate. Questo è fare politica:

Un autunno di sport a Como. Ciclismo, rally, tennis e canottaggio, Galli esulta: “Città internazionale” 

Lo fece, in primis, Sergio Gaddi con EsCo. Non c’è vergogna, solo idea (quella bella) nell’ordire e unificare – magari dando due lire – eventi che già da soli veleggiano alla grande.

E così, infine, ci sta un piccolo pensiero con citazione, tornando a bomba con una domanda che vale una vita: “Is this the real life, is this just fantasy?”

  1. Luisa Corti

    Ma siete sicuri di cosa vuole Como ? Como intesa come popolazione residente, esclusi i commercianti e chi ha interessi vari, compresi i politici arrivisti dell’ultima ora (che magari vanno in vacanza in lidi lontani) ? E non andiamo ad occhio: foto estemporanee di passanti nelle serate di agosto non sono sintomo di successo o riprova della bontà di iniziative scialbe, datate e con le limitatezze del caso.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata